Perspektif: “Tek Sorun Müslümanlarmış Gibi Bir Atmosfer Oluşturuluyor”

Dosya

“Tek Sorun Müslümanlarmış Gibi Bir Atmosfer Oluşturuluyor” Continua a leggere

Il vecchio e il nuovo

Pinterest
0



L’ Espresso, 5 gennaio 2017

Avanti tutta, verso il passato

Dall’America di Trump alla Turchia di Erdogan, dalla Brexit all’est Europa: ci si rinchiude nei valori identitari, si cercano le radici ancestrali . Dagli anni Novanta in poi abbiamo iniziato a galleggiare. Riusciamo forse a consolidare il presente, ma non a immaginare il domani

di Marco Pacini

05 gennaio 2017 Continua a leggere

I musulmani e il Natale

l’intervista

Allievi: «Il Corano non vieta
di festeggiare il Natale»

Parla il professore dell’Università di Padova esperto di Islam: «Ho ricevuto un sacco di auguri da parte di musulmani, certo non è una loro festa ma nulla vieta di partecipare. Chi predica altrimenti non vuole la convivenza tra diverse religioni

di Monica Ricci Sargentini Continua a leggere

Anis Amri et le jihadisme en Italie

Libération, 24 décembre 2016
ATTENTAT DE BERLIN

Le terroriste abattu à Milan, une ombre plane sur l’Italie

Immigrazione, corridoi umanitari e altro ancora

«Tutto quello che non vi hanno detto sull’immigrazione…»

12 maggio 2016

«L’Italia è uno dei paesi che più di altri potrebbe essere danneggiato dal mancato apporto degli stranieri». E’ una delle tesi del libro uscito per Laterza e scritto a quattro mani da Stefano Allievi e Gianpiero Dalla Zuanna. Ne abbiamo parlato con il professor Allievi, sociologo e saggista. Continua a leggere

Gli immigrati salveranno l'Europa?

dall’elezione di Khan a Londra all’immigrazione in Italia
un’intervista per Radio Popolare, qui Continua a leggere

L'Europa di fronte al pluralismo: le sfide di oggi

Europa e Firenze: incapacità di gestire i cambiamenti sociali

lunedì 02 maggio 2016 ore 12:17 | Cronaca

64

​Nel complesso delle Murate a Firenze nei giorni 8 e 9 maggio conferenze, cooking show, concerti, animazione per bambini, arte e cultura Continua a leggere

Sul sindaco Khan a Londra: un po' in controtendenza…

Voto Gb: sociologo Allievi, con Khan vince l’idea liberale. Per londinesi conta ciò che propone e fa, non che sia musulmano
ROMA (ANSA) – ROMA, 6 MAG – “E’ un passo avanti non perché è il primo sindaco musulmano di una capitale europea, ma in un certo senso perché ai londinesi non è importato che lo fosse”. E’ il commento del sociologo Stefano Allievi, direttore del Master sull’Islam in Europa dell’Università di Padova, sull’elezione a sindaco di Londra del laburista Sadiq Khan, 45 anni, figlio di immigrati pachistani musulmani. “Siamo un passo oltre le affermazioni identitarie e l’inclusione – prosegue il docente padovano -. Siamo dentro l’idea liberale secondo cui conta ciò che sei, cosa fai o proponi di fare”, al di là dunque di “altre differenze”. Il caso di Khan insomma dimostra che il futuro “conta più del passato”, ossia delle proprie origini, e “ci include nel presente” in quanto protagonisti, aggiunge, della sua costruzione. Con Gianpiero Dalla Zuanna, Allievi è fra l’altro co-autore del saggio “Tutto quello che non vi hanno mai detto sull’immigrazione”, appena uscito con Laterza.(ANSA). BOR/ S0B QBXB

I media e l'islam (dopo Bruxelles)

il breve sunto di una lunga intervista…
e al netto di qualche inesattezza (Mohamed è il nome più diffuso a Bruxelles, non in Belgio; la presenza musulmana in Italia è anche in ambiente rurale…)

Allievi: “Parlare di Molenbeek italiane non è possibile perché qui non esistono equivalenti” Continua a leggere