Note di piccolo cabotaggio politico padovano 3

Premessa indispensabile:
non esprimo giudizi di merito. Tanto meno sulle persone, che stimo. E che sono vittime di un metodo, non carnefici. Pedine, anche loro. E pagano un prezzo, anziché lucrarlo, in fondo.
Esprimo un giudizio politico. O meglio, tento un bilancio, una sintesi, una fotografia delle forze in campo.
Sapendo che ci sono buone, e anzi ottime ragioni per essere contenti di come è andata a finire.
Io non sono contento. Perché si è andati avanti per veti incrociati sulle persone. E perché la trasparenza del metodo vale più dell’opacità del risultato. Anche e forse soprattutto nel medio e lungo termine.