Di acqua e di terra. Migrazioni e altri movimenti.

Spettacolo di e con Stefano Allievi

Through water and land. Migrations and other mobilities

Conferenza-spettacolo di e con Stefano Allievi. Tra nomadismo e mobilità umane contemporanee, tra Neanderthal e Unione Europea, tra l’epopea dell’emigrazione italiana e la nuova immigrazione, tra Ellis Island e l’Africa, tra squilibri demografici e climate change, tra merci e persone, tra suggestioni letterarie e immagini d’ambiente, tra vie d’acqua e percorsi terrestri: un affascinante viaggio nel mondo delle migrazioni e del movimento di popolazioni, capace di collegarne le cause con gli effetti, i paesi d’origine con quelli di destinazione, il passato con il presente – con equilibrio e delicatezza, al di là delle contrapposizioni ideologiche contingenti. 

La ricca parte audiovisuale – approntata da un gruppo internazionale di giovani artisti di “Fabrica”, il centro di ricerca sulla comunicazione creato da Benetton – è arricchita da foto di Oliviero Toscani e da video originali. 

Secondo il contesto e gli obiettivi (festival e spettacoli teatrali, corsi di formazione per categorie specifiche – insegnanti, operatori sociali, sindacali, religiosi, ecc. – studenti in ambito scolastico, imprese), è possibile modulare in certa misura la struttura del lavoro.

La conferenza spettacolo, a partire da una precedente versione, e successivamente in quella attuale, è già stata presentata al Festival dell’Antropologia di Bologna, al Festival Vicino/Lontano di Udine, al Festival E’ storia di Gorizia, al Festival 38° Parallelo di Marsala, al Festival della Mente di Sarzana, al Festival I Dialoghi di Trani, alla Fiera della parole di Padova, al Festival del Rinascimento Culturale ad Adro, in numerosi teatri (Palazzo del Governatore di Parma, Teatro Estense di Ferrara, Auditorium della Scuola Holden di Torino, Auditorium di Fabrica a Villorba, Auditorium di Gallio, ecc.), in molte scuole, in ambiti associativi ed altre occasioni ad hoc.

Poiché la conferenza-spettacolo è presentata direttamente dall’autore del testo, è possibile far seguire allo spettacolo il dibattito con il pubblico.

I contenuti sono tratti dagli ultimi libri dell’autore: in particolare Immigrazione. Cambiare tutto (Laterza, 2018) e Torneremo a percorrere le strade del mondo (UTET, 2021).

The conference can be performed also in English and French.

.

.

Di seguito: video e recensioni tratte dalla prima versione dello spettacolo, “Immigrazione. Cambiare tutto”:

La premessa è che il mappamondo si è rimpicciolito, la certezza è che le migrazioni cresceranno sempre di più. E’ una narrazione costellata di saliscendi e capovolgimenti, quella portata in scena da Stefano Allievi nel suo tour di presentazione del suo ultimo libro Immigrazione. Cambiare tutto (Laterza).
Allievi, docente di Sociologia all’Università di Padova, ha esordito giovedì al centro culturale San Gaetano di Padova con un format a metà tra conferenza e spettacolo che mescola tabelle e immagini, riproposto con successo ieri al polo Zanotto dell’Unversità di Verona.

Leggi la recensione originale

Alessandro Macciò | CORRIERE VENETOImmigrazione, guerra e religioni Allievi e la verità dietro gli sbarchi.

Cambiate radicalmente approccio sul tema immigrazione, o meglio sulla mobilità delle persone che è uno dei grandi flussi del mondo globalizzato e che rappresenta “un enorme possibilità di crescita, per tutti”. Stefano Allievi, a lungo giornalista e poi sociologo (è professore a Padova), ha scelto di indossare i panni del divulgatore. Per parlare ad un pubblico più ampio. Lo fa con “Immigrazione. Cambiare tutto” (Laterza). E conferenza-spettacolo che l’autore porta a Trento stasera alle 21, al Centro per la cooperazione internazionale di Vicolo San Marco.

Leggi la recensione originale

Stefano Voltolini | CORRIERE VENETOImmigrazione, guerra e religioni Allievi e la verità dietro gli sbarchi.

Dati, storie ,aneddoti e prospettive intorno ai flussi epocali di persone che si spostano nel mondo saranno al centro della performance portata in scena da Stefano Allievi a partire dal suo ultimo libro ”Immigrazione. Cambiare tutto”(Laterza).

Una conferenza spettacolo per affrontare la questione davanti al pubblico, e proporre un confronto ragionato e rispettoso, sensato e non ideologico, sull’immigrazione: sui problemi legati ai rimpatri, alla cittadinanza, alle implicazioni delle diverse appartenenze religiose, ai salvataggi, ai respingimenti, alla gestione dei richiedenti asilo, alle forme dell’accoglienza, ai minori non accompagnati, ai trafficanti.

Leggi la recensione originale

IL PICCOLOA vicino/lontano l’immigrazione di allievi

Di fronte ai tanti interrogativi che si avvertono al solo sentir parlare di richiedenti asilo, rifugiati e profughi e di tante altre categorie che definiscono chi percorre le strade della mobilità, l’ultimo libro di Stefano Allievi sembra avere più certezza: “Immigrazione. Cambiare tutto”(Laterza) è il suo titolo. èStoria 2018 non poteva trascurarlo: “Migrazioni” ,infatti è il tema della edizione quattordici della kermesse goriziana di cui il sociologo, docente all’università di Padova, sarà ospite oggi..

Leggi la recensione originale

Alex Pessotto | IL PICCOLO È storia. Stefano allievi “dobbiamo investire sulle migrazioni.

Video tratto dal numero zero della conferenza-spettacolo: https://www.youtube.com/embed/5OOfSGXtWDY (le immagini sono state nel frattempo sostituite con un apparato audiovisuale e videografico totalmente nuovo)